16 apr

Flaming Lips, il nuovo aperitivo a base di Recioto Spumante

comunicazione

Flaming Lips, il nuovo aperitivo a base di Recioto Spumante

image

Appena lo si beve, predominano le note dolci reciotate per lasciare subito posto a quelle fresche del mix di liquori, acqua tonica e lime che lo compongono: stiamo parlando di Flaming Lips, l'aperitivo a base di Recioto spumante dai bei riflessi rubino violacei, proposto dalla Cantina in occasione di Vinitaly 2016 (nella foto, per gentile concessione di Maria Grazia Melegari). “Il Recioto spumante è una rarità vinicola che vorremmo non fosse più tale, per la bontà e per il valore territoriale intrinseco, viste le particolarità della tipologia, riteniamo possa essere perfetto anche per l’aperitivo, non solo per il dessert“, commenta Natascia Lorenzi, responsabile marketing e comunicazione della Cantina nonché sommelier Ais, che ha ideato l'aperitivo insieme ai sommelier Ais Enrico Fiorini e Gianluca Boninsegna.

Un futuro in “red”? Penalizzato dal cambio di gusto avvenuto nel tempo a favore del secco, il Recioto, che rappresenta la storia e la tradizione viticola della Vapolicella, è pressoché sconosciuto al di fuori dei confini di questo territorio, a dispetto di chi ne apprezza la bontà, l’equilibrio e l’eleganza. Sul suo successo internazionale è pronto però a scommettere Daniele Accordini, enologo e direttore della cantina cooperativa negrarese, convinto del fatto che “al mondo sono rari i vini che si possono fregiare di essere rossi, dolci e passiti“.

Le anime del Recioto. Così, a Vinitaly 2016, Cantina Valpolicella Negrar ha deciso di puntare i riflettori sul vino “icona” per la Valpolicella, oggi prodotto dalla maggior parte dei viticoltori solo nella versione ferma affinata in acciaio, organizzando una degustazione che contemplava ben 6 tipologie di Recioto, in modo da dare un excursus tra tradizione e innovazione, servite ciascuno con abbinamenti a tutto pasto, non solo quindi limitati al dessert: dal Recioto rifermentato in bottiglia, tipologia oggi limitata al consumo familiare, usata per l’ospitalità valpolicellese, in questa occasione servito con la sopressa all’Amarone Domini Veneti Caprini di Negrar, prima classificata al Campionato Italiano del Salame 2015, si è passati al Recioto spumante, tipologia prodotta fin dagli anni Trenta del secolo scorso ininterrottamente solo dalla Cantina, e poi ancora al Recioto da Palio, ossia quello fresco d’annata che viene fatto debuttare nel periodo pasquale alla festa del Recioto, per passare al Recioto Classico, la versione ferma affinata in acciaio, e poi al Recioto Vigneti di Moron, cru fermo affinato in legno, servito in 2 annate, 2012 e 2001, per finire con una rarità del passato, prodotta nuovamente dalla Cantina, il Recioto Amando.

Un futuro da costruire. “Il Recioto è un vino che difficilmente trova paragoni per variabilità produttive, dovute ai diversi microclimi, agli stili produttivi, alle tipologie stesse. Diversità che danno al vino simbolo del territorio un nuovo fattore competitivo. Bisogna ricordare, soprattutto, che per diventare universali è necessario essere locali, ed il Recioto esprime la vera essenza della tipicità della Valpolicella“, ha affermato Accordini. “Oggi le aziende vitivinicole della Valpolicella dedicano poca attenzione al Recioto, forse perché lo danno perdente in partenza, mentre a livello internazionale, in un mondo dove il passito è convenzionalmente definito come bianco ed il rosso è una novità, il Recioto ha molte potenzialità, specie in alcuni Paesi dove la cucina è alla ricerca di sapori particolari che si facciano ricordare. La Cantina ne produce 60 mila bottiglie l’anno nelle varie tipologie, vendiamo il 72 per cento in Italia, con il 50 per cento in provincia di Verona, e il rimanente 28 per cento all’estero, Finlandia, Svezia e Russia soprattutto. Per aumentare il mercato, dobbiamo farci aiutare dagli chef e dalla loro maestria nel proporre nuovi abbinamenti. Solo così il Recioto potrà presentarsi al grande pubblico non come figlio minore dell’Amarone ma come vino di grande personalità“.

Un passato millenario. La storia del Recioto risale al tempo degli antichi Romani e al famoso vino Retico decantato e apprezzato dai poeti latini. Il nome deriva probabilmente dal termine “Recia”, che nel dialetto veneto significa orecchio. Un tempo, infatti, si usava scegliere per questo vino solo le parti laterali del grappolo perché più mature e zuccherine. Simbolo della viticoltura della Valpolicella Classica basata sulla tecnica millenaria dell’appassimento naturale, per il Recioto si usano le uve più mature dei vitigni autoctoni Corvina, Corvinone e Rondinella selezionate a mano a settembre, lasciate ad appassire in fruttaio per 100/130 giorni e pigiate tra gennaio e febbraio. Uve e tecnica di appassimento sono le stesse impiegate nella produzione dell’Amarone, ma nel Recioto la fermentazione viene interrotta in modo da ottenere un vino con una parte zuccherina importante.

Oltre il significato di Amarone: cinque diversi territori sui quali fondare l’originalità e la vera espressione del nostro territorio.

Wine Moderation

Cantina Valpolicella Negrar sostiene il programma europeo di sensibilizzazione Wine in Moderation.

leggi tutto
 

Privacy

Grazie per dedicare qualche minuto alla consultazione di questa sezione del nostro sito Web. La tua privacy è molto importante per CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR e per tutelarla al meglio, ti forniamo queste note in cui troverai indicazioni sul tipo di informazioni raccolte online e sulle varie possibilità che hai di intervenire nella raccolta e nell'utilizzo di tali informazioni nel sito.

PERCHE' QUESTO AVVISO

Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. n° 196/2003 del Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi Web di CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: http://www.cantinanegrar.it corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale di CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR
L'informativa è resa solo per il sito http://www.cantinanegrar.it di proprietà di CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR e non anche per altri siti Web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art.29 della Direttiva Europea N° 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità , i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il titolare del trattamento dei dati è CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR con sede in Verona – 37024 Negrar, via Cà Salgari 2 P.IVA 00220900237. Il responsabile del trattamento è CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR nella persona del Legale Rappresentante.

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

La società Aquest Srl www.aquest.it è responsabile del trattamento ai sensi dell'articolo 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali, in quanto incaricata della manutenzione della parte tecnologica del sito.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi Web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede di CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR e sono curati solo da personale tecnico incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (quali newsletter, ecc) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito Web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito solo su richiesta degli organi di vigilanza preposti.
Dati forniti volontariamente dall'utente
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

COOKIES

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta a CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR o comunque indicati in contatti per sollecitare l'invio di materiale informativo o di altre comunicazioni. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

PARTE RISERVATA PER I MINORENNI

Nessuna persona di età inferiore ai 18 anni, senza previo consenso dei genitori o di chi ne fa le veci, potrà inviare informazioni a questo sito Web, ne tantomeno potrà fare acquisti presso questo sito senza il suddetto consenso, a meno che ciò non sia consentito dalle norme in vigore.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettifica (art.7 del D.Lgs. n° 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonchè di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Chiunque dovesse avere dubbi riguardanti il rispetto della politica per la tutela della privacy adottata da CANTINA VALPOLCELLA NEGRAR, la sua applicazione, l'accuratezza dei tuoi dati personali o l'utilizzo delle informazioni raccolte può contattarci tramite e-mail all'indirizzo info@cantinanegrar.it.